Teatrino dell'Es Chi E' Spettacoli Rassegna Stampa Museo Laboratori Tournee
Via Pederzana, 5 - 40055 Villanova di Castenaso (Bo) - Italy - P.I. 00486631203 - Tel. e Fax +39.051.6053078 - Cellulare 338.2961206
Scrivici!

Spettacoli

 

Immagini dallo Spettacolo

Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16

LA GRANDE FAVOLA DELLE MARIONETTE

Il Teatro Antonin Artaud di Ascona e il Teatrino dell'Es di Bologna presentano la loro ultima produzione "La grande favola delle marionette" testo di Michel Poletti, regia Gil Pidoux, marionette antiche, pupi, burattini storici Museo Zanella-Pasqualini/Teatino dell'Es Budrio, marionette moderne T.A.A.

Uno spettacolo allestito con il sostegno del Canton Ticino (Svizzera) Divisione della Cultura, della città di Ascona, della fondazione Incontri Umani e del Teatro Consorziale di Budrio

 

.. Antiche marionette e burattini storici tornano in scena per la prima volta dopo aver dormito nei loro bauli per decine e centinaia d'anni.

Per la prima volta uno spettacolo teatrale presenta ed illustra le possibilità e le differenze di tutte le forme tradizionali di animazione con marionette, burattini, pupi, pupazzi, silouettes ed altri fantocci che esistono in Occidente e che per la più parte sono partite dall'Italia spargendosi rapidamente in tutta Europa.



TRAMA

La Grande favola siamo a ?.*** verso il 1500.
Una Principessa si annoia nel castello del Re suo padre.
Per tentare di divertirla il giullare inventa le prime "marotte".
In seguito chiama un vero marionettista, Pietro Resoniero (il primo che lasciò il nome alla storia) Le marionette a fili che interpretano Shakespeare o cantano l'opera pucciniana, i pupi che trafiggono i saraceni per l'onore di Carlo Magno rallegrano la Principessa ma ciò non basta a farle ritrovare la felicità.
Ella fugge dal castello.
E solo il giorno in cui incontra, su una piazza di paese, un burattinaio e le sue popolari ed ironiche maschere (Arlecchino, Pantalone e Brighella, Pulcinella, Fagiolino, Balanzone e Sandrone) guarisce dalla tristezza.
Dalla sua partenza, il Re la cerca disperatamente.
Un giorno finalmente la ritrova e per amore suo diventa anche lui marionettista, inventando nuove forme animate eredi delle due grandi tradizioni rivali: quella delle marionette a fili e quella dei burattini a guanto.

La grande favola delle marionette riporta sul palcoscenico le marionette, i pupi e i burattini dell'eccezionale collezione Zanella-Pasqualini del Teatrino dell'Es che finalmente dai loro bauli sono esposte nel Museo La casina del '400 a Budrio (Bo).

Questi personaggi in passato sono appartenuti ai più grandi marionettisti, pupari e burattinai d'Italia ed alcune di esse hanno quasi 500 anni.

Hanno vibrato sotto le dita (o fatto vibrare le dita come dicono gli animatori) dei Resoniero, dei Podrecca, dei Lupi, dei Rame, dei Colla e dei Concordia.

Per informazioni e prenotazioni Teatrino dell'Es Vittorio Zanella e Rita Pasqualini tel.
0039 (0)51 60 53 078 oppure 0039 (0)338 29 61 206

Teatro Antonin Artaud Michel Poletti e Gabriella Korell tel. 0041 (0)91 791 85 66 oppure 0041 (0)79 413 72 22

e-mail: teatro@taa-michel-poletti.ch / sito: http://www.taa-michel-poletti.ch




       
1998-2010 ©Teatrino dell'ES